Caricamento Eventi

15 Febbraio 2022

Ore 20:30

Titolo: DOMENICO E LA NEBBIA

Credits:

di MARGHERITA ANTONELLI e PAOLO GIORGIO 

scene e costumi di MARIA PAOLA DI FRANCESCO

light designer SIMONE MORETTI 

video di GIULIA LENZI 

regia PAOLO GIORGIO

produzione TEATRO DE GLI INCAMMINATI

con FONDAZIONE ISTITUTO SACRA FAMIGLIA


Sinossi:

Domenico nella Nebbia è il racconto di una vita straordinaria che in qualche modo ci riguarda tutti. Da più di cento anni la Fondazione Istituto Sacra Famiglia è un centro di eccellenza nell’assistenza e nella cura delle disabilità fisiche e psichiche, all’avanguardia nella ricerca sul trattamento dell’autismo, impegnata nel sostegno delle persone e delle famiglie in difficoltà. Questa realtà vive dello spirito e delle idee del suo fondatore, Don Domenico Pogliani. 

A cento anni dalla sua morte, lo spettacolo prende per mano lo spettatore e lo accompagna nel mondo di Don Pogliani: un’Italia che non esiste più, a cavallo tra Ottocento e Novecento, in cui la civiltà contadina si scontra con la prima industrializzazione e si gettano le basi della società che ancora oggi abitiamo. Un piccolo mondo antico in cui ancora affondano le nostre radici. Pogliani attraversa il suo tempo con umiltà e sobrietà, animato da una raffinata cultura cattolica, ma è anche un instancabile uomo del fare, un parroco apostolo che non si ferma davanti a nulla pur di realizzare quanto sente di essere chiamato a fare da una volontà superiore. Sebbene di salute sempre cagionevole, come Coadiutore del Duomo di Milano riporta in vita gli Esercizi Spirituali di Sant’Ignazio da Loyola, che erano stati messi al bando insieme ai Gesuiti dal Regno Sabaudo. Sempre a Milano fonda il Circolo San Raffaele, che anticipa quello che sarà negli anni seguenti l’associazionismo cattolico. 

Domenico nella Nebbia comincia con l’arrivo di Don Pogliani a Cesano Boscone, quarantacinquenne, mandato dalla Diocesi in quel piccolo paese di 1300 anime, perlopiù braccianti e contadini, anche perché possa godere un meritato riposo. Qui, il suo occhio sempre attento al bisogno scopre una povertà nascosta, rimossa dalla società: bambini, anziani, persone non autosufficienti che sono abbandonate a sé stesse e dimenticate da tutti. Per loro decide che deve essere fatto qualcosa, per loro deve essere creata una casa che possa diventare un piccolo pezzo di paradiso in terra per chi non ha avuto nulla dalla vita. Quando una malattia rischia di porre fine prematuramente alla sua vita, Don Pogliani fa un voto: se guarirà, la casa verrà realizzata. La guarigione è l’inizio di un’avventura del quotidiano e della tenacia, guidata da un profondo senso della carità e da una grande fiducia nella Provvidenza. Un’avventura appassionante come un romanzo d’appendice d’inizio Novecento e ricca di umanità come un racconto morale. 

 

 

 

Mar 15 febbraio | h. 20.30
intero 18 € / ridotto 15€ / speciale 10 €

Disponibile in abbonamento stagione e abbonamento seconda parte.